Diplopia

La diplopia, o visione doppia, è un sintomo visivo che si manifesta con la percezione simultanea di due immagini relative ad un unico oggetto. La visione doppia può essere transitoria, costante od intermittente.
La visione binoculare singola
La capacità di percepire correttamente le immagini dipende dalla coordinazione del sistema visivo. Molte strutture interagiscono per elaborare ed interpretare uno stimolo luminoso, tra cui:
Cornea e cristallino, nella parte anteriore dell’occhio, agiscono come un obiettivo fotografico contribuendo a focalizzare la luce che entra nell’occhio;
La retina è lo strato fotosensibile di tessuto che riveste la parte posteriore dell’occhio e converte i segnali luminosi percepiti in stimoli nervosi;
Il nervo ottico trasmette i segnali elettrici dalla retina al cervello, dove vengono elaborate le immagini focalizzate.
double-vision-fingers
Ciascun occhio vede un oggetto in modo indipendente e vagamente diverso dall’altro occhio, in relazione alla diversa posizione sul campo frontale. Tuttavia, si percepisce una sola immagine tridimensionale poiché il cervello è in grado di controllare i muscoli oculari in modo che mettano accuratamente a fuoco l’oggetto osservato, e di elaborare in un’unica immagine le informazioni captate da ciascun occhio.
La diplopia binoculare nella sclerosi multipla è il segno di un problema sistemico infiammatorio o immunitario più o meno rilevante che determina un deficit delle strutture nervose e/o muscolari che regolano la stabilità dello sguardo. La diagnosi di diplopia avviene attraverso una valutazione oculistica ed ortottica completa. La presenza di diplopia impone che venga seguito un rigoroso protocollo: un bilancio completo della motilità oculare per stabilire quali muscoli e nervi cranici sono stati colpiti; dove possibile, identificarne la causa attraverso indagini diagnostiche di tipo generale ed impostare il trattamento terapeutico più adatto.
unnamed