Disestesia

Disestesia è un sostantivo che deriva dalle parole greche “dis”, che significa “anormale” ed “aesthesis”, che significa “sensazione”; il significato di disestesia è “sensazione anomala”.
Fra i sintomi che le persone asseriscono si osservano dolore, fastidio, bruciore, sensazione di un corpo estraneo dentro la pelle soprattutto aghi o vetro. Si tratta di un’anomalia del senso tattile, frequentemente caratterizzata da spiccata sgradevolezza. Provoca frequentemente dolore e/o sensazioni, spontanee o evocate, definite inappropriate, disagevoli, e descritte come di: umido, prurito, scosse elettriche e formicolii.
La disestesia è causata da lesioni che interessano il sistema nervoso, sia periferico che centrale. Le varie forme di disestesia possono interessare i tessuti di qualsiasi distretto corporeo, tra cui i più frequenti quello della bocca, del cuoio capelluto, della pelle e delle gambe.
disestesia mano
Talora la disestesia si percepisce come una sorta di amplificazione della sensibilità della zona interessata, la quale, quando pure leggermente sfiorata, procura al soggetto affetto un disturbo sensorio di diversa natura e di ampiezza eccessiva rispetto alle caratteristiche obiettive ed all’effettiva entità dello stimolo.

La forma descritta più frequentemente è la disestesia da bruciore.
Esse possono essere di diversi tipi: con sensazioni di freddo o di eccessivo calore (interessamento delle piccole fibre); dolori pungenti (piccole e grosse fibre), con sensazione di rigidità (midollo spinale); parestesie brucianti e dolori (talamo, capsula interna).

La disestesia è causata da interruzione totale o parziale dei nervi sensoriali, oppure da lesioni delle loro radici, delle vie sensitive del midollo spinale o del talamo. La capacità della localizzazione precisa della d. dipende invece dalle strutture corticali, ove proiettano le vie afferenti talamocorticali della sensibilità: area somatosensoriale primaria della corteccia postcentrale controlaterale e area secondaria al margine superiore della scissura silviana, omo- e controlaterale.

I pazienti affetti da disestesia possono diventare incapaci di sentire dolore senza alcun danno apparente alla pelle o ai tessuti. Alcuni soffrono di disturbi di natura psicologica.

***Avvertenze di rischio per gli utenti e i visitatori di questo Glossario***
ATTENZIONE: Le informazioni riportate hanno esclusivamente scopo informativo e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Le informazioni qui contenute non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o degli specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.