Cari lettori, una forte reazione immunitaria a un’infezione da virus Epstein-Barr e bassi livelli di vitamina D sembrano aumentare il rischio di sclerosi multipla indipendentemente l’uno dall’altro. Questo è quanto è stato affermato da un gruppo di ricercatori nel corso di una presentazione alla 7a riunione ECTRIMS-ACTRIMS tenutasi recentemente a Parigi, in Francia.

Precedenti studi avevano già dimostrato che titoli anticorpali sierici contro il virus di Epstein-Barr e bassi livelli di vitamina D sono fattori di rischio per lo sviluppo della SM, ma pochi studi li hanno esaminati insieme.
Titolo_anticorpalePrima di andare avanti però, vediamo cosa si intende per “titolo anticorpale sierico”. In una nota tratta da An Update and Review of the Diagnosis and Management of Syphilis, tabella a p. 16 e riportata da Wikipedia, i
l titolo anticorpale è l’inverso della più bassa concentrazione (o della più alta diluizione) del siero del paziente che mantiene attività rilevabile nei confronti di un antigene noto. Nel caso della figura a sinistra, il titolo è 128.

Ora, insieme ai ricercatori dell’Ospedale Universitario di Turku (Turku University Hospital) e dell’Università di Turku (University of Turku) in Finlandia, gli scienziati del  Harvard T.H. Chan School of Public Health  hanno studiato i due fattori di rischio nelle donne in gravidanza che in seguito hanno sviluppato la sclerosi multipla.

Lo studio, dal titolo “Epstein-Barr virus, 25-hydroxyvitamin D and risk of multiple sclerosis among women in the Finnish Maternity Cohort,” ovvero “Epstein-Barr virus, 25-idrossivitamina D e rischio di sclerosi multipla tra le donne nella coorte di maternità finlandese”, è stato presentato da Alberto Ascherio, della Harvard T.H. Chan School of Public Health. Lo studio ha utilizzato campioni di sangue, prelevati da donne in gravidanze precoci, come parte dello studio di coorte di maternità finlandese.

La ricerca in questione contiene dati su più di 850.000 donne. Al fine di identificare coloro che hanno sviluppato la sclerosi multipla dopo che il campione di sangue era stato prelevato, i ricercatori hanno collegato i dati ad altri registri della popolazione finlandese, identificando 1.093 donne con SM diagnosticate tra il 1983 e il 2009.

Per effettuare confronti tra pazienti e controlli validi, i ricercatori hanno associato ogni paziente con due donne di circa la stessa età e zona residenziale. Inoltre, le analisi hanno incluso solo le persone che si erano mostrate positive agli anticorpi del virus Epstein-Barr, lasciando i ricercatori con 1.050 casi SM e 1.870 controlli.

I ricercatori hanno osservato che livelli anche solo leggermente più elevati di anticorpi Epstein-Barr possono essere collegati ad un aumento del rischio di SM del 61%. Le analisi hanno anche mostrato che coloro che i quali hanno un più alto livello di anticorpi hanno un rischio di 3,4 volte maggiore di sviluppare la SM rispetto a quelli con livelli più bassi.

I livelli di anticorpi Epstein-Barr non erano tuttavia legati ai livelli di vitamina D. L’aggiunta di informazioni sui livelli di vitamina D dei pazienti nell’analisi degli anticorpi Epstein-Barr e del rischio SM associato ad essi, non ha modificato l’esito in alcun modo.

treatment-for-low-vitamin-d-or-deficiency

Pertanto, è stato riscontrato che bassi livelli di vitamina D sono legati ad un aumento del rischio di SM, indipendentemente dal livello di anticorpi Epstein-Barr.

Basandosi sui risultati, Ascherio ha concluso che aumentati livelli di anticorpi contro Epstein-Barr “sono associati ad un aumento del rischio SM” e che questa “associazione non deve essere confusa con i livelli di vitamina D”.

Ad ogni modo, sia i livelli di vitamina D che gli anticorpi contro il virus Epstein-Barr sembrano essere fattori di rischio SM indipendenti, ha concluso.

SEGUIMI ANCHE SU

social-facebook-button-blue-icontwitterbirdyoutubeunnamedInstagram-APK

Fonti

https://it.wikipedia.org/wiki/Titolo_anticorpale
https://multiplesclerosisnewstoday.com/2017/10/27/msparis2017-immune-response-to-epstein-barr-and-low-vitamin-d-levels-separately-increase-ms-risk/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s