Cari lettori, oggi torniamo a parlare di Ocrevus (ocrelizumab). Il trattamento già approvato per la  SM recidivante remittente (SMRR) e la SM primariamente progressiva (SMPP), è ancora in fase di esame in diversi studi clinici. La maggior parte di essi si concentra sugli effetti del farmaco in gruppi specifici di pazienti, ma uno studio in particolare mira a favorire la comprensione di come Ocrevus lavora per rallentare la malattia.
A tal fine, il trial di fase 3 open-label (NCT02688985) analizzerà il fluido cerebrospinale dei partecipanti, il quale circonda il cervello e il midollo spinale e agisce come un “cuscino”.

L’obiettivo è quello di reclutare 104 persone con SM primariamente progressiva e recidivante, in 19 località in Nord America, Germania e Svezia. Lo studio è aperto sia ai pazienti  nuovi ai trattamenti DMT sia a quelli precedentemente trattati con interferone o Copaxone (glatiramer acetato).

untitled

I pazienti che assumono altre terapie dovranno interrompere il trattamento prima di iniziare le infusioni di Ocrevus.
Come in altri studi clinici di Ocrevus, i pazienti saranno trattati secondo l’etichetta prescrizione del farmaco. Ciò significa che la prima dose di 600 mg sarà divisa in due infusioni, a distanza di due settimane. Due infusioni aggiuntive, ognuna di 600 mg, saranno somministrate nelle settimane 24 e 48.

Biomarkers del cervello

I ricercatori, per la prima volta, analizzeranno i livelli di un fattore chiamato Light Neurofilament (Neurofilamento leggero – NFL), così come le cellule CD19 + B e le cellule CD3 + T, nel fluido spinale dei partecipanti trattati con Ocrevus.
I cambiamenti nei livelli di questi biomarcatori nel fluido cerebrospinale saranno la misura primaria dei risultati del trial, portando nuove intuizioni su come Ocrevus influenza i processi della malattia.
Per una malattia che coinvolge il sistema nervoso centrale, come la Sclerosi Multipla, le misure dei vari fattori nel sangue non necessariamente riflettono i processi che si verificano nel cervello. Analizzando i fattori nel liquido cerebrospinale, i ricercatori potranno meglio capire cosa sta succedendo nel cervello.

“Questo è uno studio che potrà creare nuove ipotesi per chiarire l’effetto di Ocrevus sui biomarcatori di infiammazione e neurodegenerazione nel CSF (fluido cerebrospinale) e nel sangue periferico dei pazienti con SM recidivante e SM primariamente progressiva, in correlazione con i risultati clinici e di RM (risonanza magnetica)“, ha affermato Hideki Garren, Direttore Medico del Gruppo di Ocrevus di Genentech, in una nota per la stampa per Multiple Sclerosis News Today a proposito del trial.
Ma quali saranno i fattori che i ricercatori dovranno esaminare per comprendere i processi di malattia e gli effetti di Ocrevus sulla SM?
Garren ha dichiarato: “In particolare, NFL è un marcatore di lesioni assonali. “E lo scopo dello studio è quello di valutare l’impatto potenziale di Ocrevus su questo processo, così come sull’infiammazione”, ha aggiunto, riferendosi alle misurazioni delle cellule B e T, che sono componenti essenziali del sistema immunitario.

MA12010-Neurofilament-IF20160404105816Immunofluorescence analysis of Neurofilament
(All Rights Reserved – Thermo Fisher Scientific)

Gli scienziati di Genentech, in un’intervista precedente, avevano dichiarato di credere che Ocrevus, attraverso la sua interazione con le cellule B, abbia anche un impatto sulle cellule stesse. La misurazione dei cambiamenti delle cellule T nel cervello può pertanto approfondire la comprensione di un trattamento come Ocrevus, che agisce principalmente per ridurre le cellule B di tipo CD20.
Lo studio cercherà anche la presenza di anticorpi anti-farmaco, che hanno il potenziale di impedire al trattamento di fare il proprio lavoro. Altre misure secondarie includono la concentrazione di Ocrevus nei sangue e nel fluido spinale dei pazienti.
Come negli altri trials, è inclusa una componente di sicurezza. I ricercatori seguiranno i pazienti fino a 3,5 anni per registrare eventuali effetti collaterali negativi.

Campionamento del fluido cerebrospinale

A tutti i pazienti verranno fatte due punture lombari in modo che i ricercatori possano campionare il liquido cerebrospinale, oltre ad altri tipi di test.
Purtroppo, l’esame della puntura lombare non è così semplice come un’analisi del sangue. Circa un quarto delle persone che hanno una puntura lombare sviluppa tipicamente un grave mal di testa, accompagnato da vertigini, nausea e vomito, anche se sono necessari provvedimenti per prevenire o alleviare queste reazioni.
I pazienti saranno suddivisi in cinque gruppi. Tre gruppi di pazienti con SM recidivante remittente riceveranno un trattamento identico, ma faranno le punture lombari in tempi diversi. Tutti i campioni dei pazienti in esame saranno presi prima dell’inizio del trattamento, e successivamente alla settimana 12, 24 o 52.
Il quarto gruppo di pazienti affetti da SM recidivante inizierà il trattamento con Ocrevus con un ritardo di 12 settimane. In questo gruppo, i ricercatori raccoglieranno un primo campione di fluido spinale all’inizio del periodo di ritardo e ancora poco prima che i pazienti ricevano la loro prima dose di Ocrevus.
Il quinto gruppo, composto da pazienti con SM primariamente progressiva, verrà sottoposto a puntura lombare prima della prima dose di Ocrevus e in seguito a 52 settimane dopo l’ultima infusione di Ocrevus.
Lo studio dovrebbe essere completato entro il mese di settembre 2018.
Genentech sta attualmente reclutando pazienti SM per questo studio clinico in tutte le sedi (Nord America, Germania e Svezia)
.

social-facebook-button-blue-icontwitterbirdyoutubeunnamedInstagram-APK

Fonti
https://multiplesclerosisnewstoday.com/2017/06/06/mutliple-sclerosis-therapy-ocrevus-continues-to-be-studied-in-several-clinical-trials/
https://multiplesclerosisnewstoday.com/2017/06/07/ocrevus-trial-in-rms-ppms-patients-explores-how-drug-works-by-measuring-spinal-fluid-changes/
https://multiplesclerosisnewstoday.com/2015/10/10/exclusive-genentechroche-interview-ms-news-today-promising-ms-therapy-ocrelizumab-ectrims-2015/
https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT02688985

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s