Macbeth, è tra i più conosciuti drammi di Shakespeare, nonché la tragedia più breve, che si ritiene porti sfortuna al cast che lo esegue al solo pronunciare le parole del titolo. Si tratta di una leggenda teatrale, o c’è una parte di verità in essa? Molti membri del cast di numerosi film horror hanno sperimentato tragedie bizzarre e morti premature, mentre giravano le riprese di alcune scene. Spesso inspiegabili o nefasti come in natura la peste, sono questi spiacevoli eventi causati da qualche maledizione o sono semplicemente strani incidenti scritti ad hoc per realizzare una bella trovata di marketing? Le conseguenze nella vita reale sembrano parlare da sé  …

Poltergeist

La leggenda vuole che veri e propri scheletri umani siano stati usati come oggetti di scena nelle riprese di Poltergeist; ciò avrebbe causato una maledizione che colpì molti degli attori protagonisti attraverso una serie di eventi tragici e singolari che fecero sì che Poltergeist fosse riconosciuto universalmente come “film più maledetto di tutti i tempi”… Numerosi attori della serie, infatti, hanno perso la vita in prossimità delle produzioni, ma tra tutti, va ricordata la tragica scomparsa della piccola Heather O’Rourke, la bambina ‘posseduta’ protagonista dell’intera trilogia, che morì improvvisamente nel 1988 a soli 12 anni per complicazioni dovute a quella che troppo tardi venne riconosciuta come malattia di Crohn.

Dominique Dunne, che ha interpretato il ruolo di Dana Freeling nel film originale, è stata assassinata (strangolata) dal suo ex ragazzo nel vialetto della sua casa di West Hollywood.
Aveva 22 anni. Quello stesso anno il film uscì nelle sale.
La sinistra maledizione crebbe pochi anni anni dopo con Poltergeist 2, quando l’attore Julian Beck (l’eccentrico Reverendo Henry Kane), morì di cancro allo stomaco nel 1985 a 60 anni seguito da Will Sampson (l’indiano Taylor) che morì in seguito ad una grave insufficienza renale all’età di soli 53 nel 1987.

In un commento meno tragico, JoBeth Williams affermò che durante le riprese del primo Poltergeist, ogni sera, rientrata a casa, notava che i quadri appesi alle pareti erano storti. Divenne un rituale regolare per lei raddrizzarli quotidianamente, e ciò come potete immaginare le fece pensare ad una visita abituale di un fantasma notturno…

poltergeist-003

L’esorcismo di Emily Rose

Se pensate che le maledizioni come queste sono esclusive dei vecchi film, beh ripensateci. Uscito nelle sale cinematografiche nel 2005, L’esorcismo di Emily Rose è uno degli esempi più recenti di film horror maledetto, in quanto l’allora stella nascente del cinema Jennifer Carpenter che ha impersonato la giovane protagonista nel film, pensa di essere stata seguita fino a casa dopo il primo giorno di riprese dell’inquietante, seppure spettacolarizzata, vicenda reale. “Il mio stereo continuava ad accendersi nel cuore della notte. Mi sono davvero spaventata perché ogni volta veniva riprodotto il brano ‘Alive’ dei Pearl Jam… ma solo la frase che diceva ‘Sono ancora vivo’. E’ rimasto con me per un po’.”

L’esorcismo di Emily Rose è ispirato alla storia vera di Anneliese Michel, che ha perso la vita dopo una battaglia particolarmente brutale contro un presunto spirito maligno.

960

Rosemary’s Baby

Lo stesso produttore del film William Castle era convinto fin dall’inizio che su Rosemary’s Baby fosse caduta una maledizione demoniaca e cominciò egli stesso ad essere terrorizzato dal film. Castle ricevette personalmente centinaia di lettere di spettatori preoccupati che insistevano a scrivergli che quel film aveva scatenato il male sul mondo e poi lo stesso Castle divenne vittima di un blocco urinario estremamente doloroso. E’ noto che durante un’operazione chirurgica per trattare questo problema egli gridò: “Rosemary, per l’amor di Dio, fai cadere il coltello!”.

Il film, che narra la storia della nascita dell’Anticristo, ha utilizzato come consulente Anton LaVey, erede di Alesteir Crowley e fondatore della Chiesa di Satana.
L’aver reso noti culti e credenze dei satanisti evidentemente non deve essere piaciuto molto a Charles “Satana” Manson.

Alcuni mesi dopo, mentre il regista si trovava in Inghilterra, Manson, individuò nelle canzoni dei Beatles messaggi subliminari che lo indusserò ad agire, ordinando l’esecuzione di Sharon Tate, moglie del regista del film Roman Polanski, incinta di otto mesi proprio come la protagonista del film. L’omicidio avvenne nella villa di Cielo Drive, il 9 agosto del 1969. Gli assassini, un uomo e tre donne, plagiati da Manson, massacrarono l’attrice e i suoi amici in modo barbaro.

Ma il film Rosemary’s Baby è famoso per un altro inquietante episodio: il palazzo dove è stato girato, il Dakota di New York, fu anche l’ultima dimora di John Lennon, e proprio nel suo ingresso il cantante fu ucciso nel 1980, esattamente nel punto dove nel film di Polanski precipitava uno dei personaggi.
Ancora una volta i Beatles legavano il loro nome a quel film maledetto.

lennon
John Lennon con Yoko Ono e il palazzo Dakota di New York alle spalle

The Possession

Il film horror del 2012 The Possession era ugualmente ispirato ad eventi reali, incentrato su un oggetto definito come un “Dybbuk Box”, ovvero una scatola di antica fattura da cui esce una musica antica, nella quale sarebbe intrappolato lo spirito di un’anima dannata (secondo la tradizione ebraica), immeritevole d’accesso al regno dell’aldilà. Solitamente quest’anima in pena resta sulla terra, in cerca di un ospite che possa compiere i suoi propositi vendicativi o finire ciò che egli ha iniziato prima della dipartita.

Pare che qualcuno abbia davvero trovato un reale Dybbuk Box che ha fatto sì che questo fosse protagonista di alcuni inquietanti accadimenti. Sarebbe accaduto, nel 2004, ad uno studente del Missouri che aveva acquistato ad un’asta la famosa scatola, appartenuta per moltissimi anni ad un’ultracentenaria scampata all’olocausto. Pochi giorni dopo l’acquisto, orrendi accadimenti hanno reso impossibile la vita del giovane che si è deciso a rivendere l’oggetto su internet. Da lì in poi, pare che tutti gli acquirenti futuri siano stati “comandati” da quest’essere ed abbiano tentato in ogni modo di disfarsi dell’oggetto dannato. Ovviamente una storia del genere è letteralmente una manna d’oro per un film horror religioso. L’occasione è stata colta dal genio dell’horror Sam Raimi che vi ha costruito vicende infantili inquietanti, tanto e forse più, che nell’Esorcista.

Natasha Calis stars as ‘Em’ in THE POSSESSION.  Photo credit: Diyah Pera

Anche se si definisce scettico, l’attore Jeffrey Dean Morgan ha ammesso che alcune cose piuttosto disturbanti accaddero sul set del film, tra cui lampadine che esplosero senza causa apparente, brezze fredde e tutto il set intriso di un’atmosfera inquietante generale. Ad un certo punto un impianto di stoccaggio si bruciò completamente, distruggendo tutta la pellicola girata fino a quel momento per il film.

Questi sono ovviamente solo alcuni dei titoli di film “maledetti”. In realtà ce ne sono molti altri. Fatemi sapere cosa ne pensate. Meglio non scherzare con cose del genere! Buonanotte a tutti e buon weekend 🙂

______________________________________________

Macbeth, “the Scottish Play”, a Shakespeare piece which is believed to bring bad luck to the performing cast if they utter its title name. A theatrical legend – but is there some truth in it? Many horror movie crew members have experienced bizarre tragedies and untimely deaths whilst filming their big picture. Often unexplainable and plague-like in nature. Are these unfortunate events caused by some curse or are they simply freak accidents typed up as a marketing gimmick? The real life consequences seem to speak for themselves …

Poltergeist

Legend has it that real human skeletons were used as props in the filming of Poltergeist, which caused a curse that spanned the entire franchise… Several primary members of the casts of each film in the series lost their lives in close proximity to the productions, most notably young star Heather O’Rourke – who died at just 12 years old.

poltergeist-jobeth-williams-diane-freeling-real-skeletons-hooper-spielberg-cult-horror-movie-film-pelicula-cult-stories-cultstories_altervista_org_

Dominique Dunne, who played Dana Freeling in the original film, was murdered by an angry ex-boyfriend at the age of 22, the same year the movie was released. Other casualties of the supposed curse include Poltergeist 2 stars Will Sampson and Julian Beck. A Native American shaman, Sampson allegedly performed a ritual to rid the set of evil spirits.

On a less tragic note, JoBeth Williams claimed that each night she returned home from the set of the original Poltergeist, the pictures hanging on her walls were crooked. It became a regular ritual for her to straighten them out, which needless to say gave her a nightly spook.

The Exorcism of Emily Rose

If you thought curses such as these were exclusive to older films, think again. Released in 2005, The Exorcism of Emily Rose is one of the more recent examples of a horror movie curse, as star Jennifer Carpenter believed that she had been followed home from the set by an entity none too happy about the content of the film.

When we were shooting, my stereo kept turning itself on in the middle of the night,” the actress revealed after shooting wrapped. “It freaked me out because it started playing Pearl Jam’s ‘Alive’ — just the ‘I’m still alive’ part. It stayed with me for a while.”

The Exorcism of Emily Rose was inspired by the real-life story of Anneliese Michel, who lost her life after a particularly brutal battle with an evil spirit.

anneliese-michel-4-663x500

Rosemary’s Baby 

Producer William Castle was convinced from the beginning that Rosemary’s Baby had a demonic curse attached to it and he reportedly became terrified of the film. Castle personally received hundreds of letters from concerned filmgoers who insisted that he had unleashed evil upon the world and he then became the victim of an excruciatingly painful urinary blockage. During an operation to treat this he famously shouted: “Rosemary, for God’s sake, drop the knife!”.

rosemarysbaby1

Other strange events tied to the production center on Charles Manson and his murderous gang of followers, who of course killed director Roman Polanski’s pregnant wife, Sharon Tate, in the summer of 1969 – one year after the release of Rosemary’s Baby. In another strange coincidence, John Lennon was shot outside the hotel which is seen in the film over a decade later, and it’s interesting to note that Manson and his followers were obsessed with The Beatles.

la-et-cm-charles-manson-musical-hamburg-germany-20141001

Adding a bit more legitimate fuel to this particular fire is the fact that the film’s composer died of a brain clot one year after its release, much in the same way a character in the film dies.

The Possession  

The 2012 horror film The Possession was similarly inspired by real events, centering on an item referred to as a “Dybbuk Box.” A wine cabinet said to be possessed by an evil spirit, the real-life relic was the launching point for the movie, and the cast and crew revealed that they were pretty terrified of the box’s perceived power.

the-possession-dybbuk-box-screenshot-1

Though he says he’s a skeptic, star Jeffrey Dean Morgan admitted that some pretty freaky things happened on the set of the film, including light bulbs exploding, cold breezes and the set being imbued with an overall creepy vibe. At one point a storage facility burned to the ground, destroying the titular box made for the movie.

“Don’t mock the box” became a motto for the crew, he said, and though the offer was made for the real box to come to the set, it was politely declined. Best not to mess with things like that!

References

http://www.cracked.com/article_16541_the-insane-true-stories-behind-6-cursed-movies.html

10 Horror Movies That Were Really Cursed

http://stars.topix.com/slideshow/15064

https://en.wikipedia.org/wiki/Poltergeist_(film_series)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s