Ciao amici,
Nel video di oggi vi indicherò quei sintomi che si verificano con una frequenza minore rispetto ai sintomi comuni di cui abbiamo parlato nel video della scorsa settimana (https://flipout4ms.com/2016/10/17/sintomi-e-segni-della-sclerosi-multipla); nonostante ciò il loro trattamento e la loro gestione è estremamente importante ai fini di assicurare una buona qualità di vita.

Epilessia

Forme di epilessia si manifestano in circa nel 2-5% dei pazienti con SM e anche se questa associazione è probabilmente spesso casuale vi sono evidenze di una aumentata incidenza di epilessia nelle persone con SM. L’epilessia è una malattia del sistema nervoso caratterizzata da crisi con perdita di coscienza e convulsioni. Le crisi epilettiche sono il risultato di scariche elettriche anormali in un’area del cervello.

Le crisi epilettiche sono piuttosto rare nella SM. La loro incidenza è stata calcolata intorno all’1,7%, lievemente superiore alla prevalenza di epilessia nella popolazione sana. Esse possono prendere la forma di brevi episodi di perdita di conoscenza e movimenti spasmodici incontrollabili delle estremità (crisi epilettiche tipo grande male), perdita momentanea di conoscenza senza attività motorie anormali (crisi epilettiche tipo piccolo male) o periodi di attività ripetitive dove la persona sembra essere sveglia, ma non risponde a stimoli esterni (crisi parziali complesse). In alcuni pazienti possono comparire anche sintomi simili, come brevi attacchi improvvisi, in cui le estremità vengono posizionate in maniera anormale con perdita di tono alle gambe o altre manifestazioni che possono sembrare simili a un attacco epilettico.

Cefalea

Alcuni studi hanno indicato che i pazienti con SM hanno una incidenza maggiore di cefalea, in particolare uno studio ha dimostrato una maggiore incidenza di emicrania e di famigliarità per emicrania.. La terapia per tale disturbo non si differenzia da quella praticata nelle persone senza SM.

Disfagia

La disfagia, o difficoltà a deglutire, si manifesta solo nelle forme più gravi di SM, spesso in associazione ad altri sintomi causati da lesione tronco-encefalica. Si può manifestare nel 43% delle persone con SM. È più frequente nelle forme più gravi e avanzate. La difficoltà a deglutire può riguardare i cibi liquidi ma anche i cibi solidi. Una delle conseguenza più gravi è l’aspirazione del bolo alimentare nelle vie respiratorie che può causare una forma di polmonite chiamata polmonite ab ingestis. Nelle persone con SM i disturbi più comuni sono: masticazione inefficace, scarsa forza della lingua nell’impastare il cibo, ridotto controllo della lingua, riflesso della deglutizione ritardato o debole, chiusura della glottide inefficace, mancata coordinazione tra atto respiratorio e deglutizione. La disfagia viene diagnosticata inizialmente con una visita e un esame neurologico dei muscoli coinvolti nella deglutizione.

Disturbi della respirazione

I disturbi della respirazione non sono frequenti nei pazienti con SM e solitamente sono presenti nei casi più gravi. In questi pazienti la debolezza dei muscoli respiratori associata alla immobilità può rendere insufficiente la respirazione.

Disturbi vascolari

Si verificano spesso come conseguenza della scarsa mobilizzazione e possono presentarsi sotto forma di edema venoso, linfedema e trombosi venosa profonda.

Disturbi intestinali

Molti malati SM nel decorso della malattia soffrono di disturbi intestinali. Il problema più frequente è la stitichezza, ma possono manifestarsi anche diarrea e incontinenza fecale. Questi disturbi sono trattati efficacemente con farmaci e altre misure.

Disturbi vescicali

Il controllo dello svuotamento della vescica presuppone l’integrità delle vie nervose che collegano midollo spinale, cervello e centro della minzione. Nella SM, le vie nervose tra centro della minzione e cervello possono essere danneggiate o interrotte, con conseguente comparsa di vari problemi e sintomi. I disturbi vescicali possono essere curati con farmaci e/o altri metodi. In presenza di un’incontinenza o di un altro disturbo di svuotamento della vescica, per prima cosa va esclusa una cistite, altrimenti va curata con i farmaci appropriati.

Udito

Circa il 6% delle persone con SM lamentano problemi di udito. In casi molto rari, la perdita di udito è stata  segnalato come il primo sintomo della malattia. Nella quasi totalità dei pazienti il problema è dovuto a lesioni delle vie acustiche centrali a livello del tronco encefalico. Nella SM si può verificare una diminuzione, o la perdita, dell’udito. Nella quasi totalità dei casi il problema è dovuto a lesioni delle vie acustiche centrali a livello del tronco encefalico. Spesso le alterazioni dell’udito sono associate ad altri sintomi che evidenziano un danno al tronco encefalico, quella parte del sistema nervoso che contiene i centri che aiutano a controllare la vista, l’udito e l’equilibrio. I deficit uditivi causati dalla SM possono dipendere da infiammazione e cicatrici attorno all’ottavo nervo cranico (il nervo acustico). Una sordità dovuta alla SM è estremamente rara.


E quindi non mi resta altro che augurarvi una buona visione! Se avete un suggerimento non esitate a lasciarmi un commento!

Per maggiori informazioni:

https://multiplesclerosisnewstoday.com/social-clips/2016/09/14/8-less-common-signs-of-multiple-sclerosis
http://www.ms-diagnose.ch/it/terapie-della-sm/gestione-dei-disturbi-piu-frequenti-della-sm/gestione-dei-disturbi-intestinali/

One thought

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s