Immersa tra le belle colline della campagna di High Wycombe in Inghilterra vi è una serie di gallerie sotterranee con una storia deliziosamente oscura e decadente. Le grotte di Hellfire, o grotte di West Wycombe, sono una rete artificiale di grotte scavate nel gesso naturale e pietra focaia, che si estende su un quarto di miglio sotterraneo. Il sito ha ospitato un noto culto nel 18° secolo e come tale è associato a dissolutezza, orge, storie di fantasmi ed occultismo.

Sir Francis Dashwood, undicesimo Barone Le Dispenser e cancelliere dello Scacchiere, commissionò l’escavazione delle grotte tra il 1748 e il 1752. Esse sono situate direttamente sotto una grande collina, nella cui cima si trova la chiesa e il mausoleo di San Lorenzo. Anche queste due costruzioni sono state commissionate da Sir Francis durante lo stesso periodo di tempo. In risposta all’estrema povertà locale, Sir Francis ordinò la costruzione di una strada di tre miglia attraverso la West Wycombe e pagò alcuni uomini del paese per estrarre il gesso e la pietra focaia. Le grotte, dunque, rappresentano ciò che è rimasto di questo grande “progetto comunitario” ed, essendo state scavate interamente a mano, sono anche considerate un impressionante lavoro di ingegneria.

 

Francis-Dashwood1
Sir Francis Dashwood

E’ molto probabile, però, che Sir Francis tenesse particolarmente a cuore la costruzione delle grotte piuttosto che quella della strada. Lui, infatti, fu il noto fondatore sia della Società dei Dilettanti che del Club Hellfire (Club Infernale): entrambi erano dining club per nobili signori locali, che si ritrovavano per una serata di buona cucina e piacevole conversazione, ma mentre da un lato la società dei Dilettanti era per lo più interessata a finanziare la ricreazione di arte antica greca e romana, il club Hellfire era un’orgia di sacrifici, scherzi, alcool e cerimonie liberamente ispirate al paganesimo antico.

 

The-Hell-Caves-ReadyClickAndGo1
Le grotte di Hellfire

Il club Hellfire, detto anche Ordine dei Frati di San Francesco di Wycombe, era il gruppo a capo di un movimento segreto sotterraneo del 18° secolo. Il club era costituito da politici e uomini dell’alta borghesia del tempo che si incontravano in segreto per compiere atti socialmente inaccettabili o addirittura illegali. E’ noto che un gran numero di borghesi di quel tempo parteciparono a queste feste segrete insieme a Sir Francis, ad esempio il ben noto Benjamin Franklin era stato nelle grotte di Hellfire per questo scopo!
Il motto del club? Fais ce que tu voudras / fai ciò che vuoi. Un motto che ben si adatta a questi potenti uomini che si sentivano senza dubbio al di sopra della legge, al di sopra della monarchia, anche al di sopra sopra di Dio. I lettori meglio informati sull’occultismo riconosceranno che questo motto è stato utilizzato spesso molto più tardi da un uomo che ha dato all’esoterismo occidentale un nome ancora peggiore: Alastair Crowley.

Sir Francis era una sorta di imbroglione che amava giocare scherzi, talvolta estremamente inadeguati. Quando fu invitato alla corte reale russa di San Pietroburgo, si presentò vestito come il Re di Svezia, che era a quel tempo un grande nemico della Russia. L’atto di mascherarsi costituiva una parte enorme di ciò che accadeva negli incontri alle grotte di Hellfire. Gli ospiti, infatti, spesso si travestivano da personaggi della Bibbia o della religione greca e romana. L’intenzione degli incontri, anche se per lo più ancora sconosciuta, sembrava concentrarsi sul piacere e sull’indulgenza. Secondo varie fonti, gli Dei che venivano adorati dai membri del club erano Bacco, Venere, Priapo e Dafne. Si tratta di antiche divinità più comunemente associate con la bellezza, la fertilità e l’alcolismo.

Si suppone che il club HellFire originale non era in realtà un culto vero e proprio, ma piuttosto un gruppo di individui che inscenava una sorta di rituale finto, simile ai club Hellfire esistenti oggi. Anche se non si conosce alcun dettaglio delle cerimonie che hanno avuto luogo in queste grotte, è noto dai resoconti dei testimoni oculari che si trattava di vere e proprie feste. Selvagge ed illegali, erano certamente delle feste strane, ma pur sempre solo feste. Era pratica comune per i membri del club invitare un gran numero di donne ‘ospiti’ o prostitute che dovevano prendere parte a strani giochi sessuali e orge. E’ stato anche descritto che queste donne venivano fatte vestire da suore. Ora, per apprezzare quanto fosse blasfemo questo atto bisognerebbe inserirlo nel contesto storico e culturale del 1700. Questi uomini sarebbero stati sicuramente giustiziati se questo “scherzo” fosse stato reso pubblico, quindi non c’è da meravigliarsi se le attività del gruppo fossero segrete!

Un altro fatto interessante di Sir Francis è che egli ha effettivamente acquistato una piccola chiesa a Wycombe chiamata Medmenham Abbey. Pagò sia per gli ingenti lavori di ristrutturazione della chiesa che per una serie di grotte da scavare sotto di essa. E’ noto che la chiesa aveva simboli fallici scavati nelle pareti e che anch’essa veniva utilizzata per ulteriori riunioni del club. Quando la acquistò, lui e il conte di Sandwich rilasciarono una piccola scimmia all’interno della congregazione. Gli abitanti del villaggio fuggirono dalla chiesa nel terrore e credendo di aver visto il diavolo in persona, non vi tornarono mai più! Non ho idea del perché questi uomini riuscirono a non essere mai arrestati.

Medmenham_Church
Medmenham Abbey

Paul Whitehead fu uno stretto amico personale di Sir Francis Dashwood e lavorò con lui come segretario e assistente al club HellFire. Fu molto deluso quando il club cessò di orgnizzare gli incontri, e quando morì nel 1774 chiese che il suo cuore fosse riposto in un’urna e conservato nel mausoleo situato sopra le grotte (vedi foto sotto). La sua famiglia era solita aprire l’urna per mostrare il cuore ai visitatori e soddisfare così la morbosa curiosità inglese di quell’epoca. Ciò accadde fino al 1829, quando il suo cuore venne rubato da un soldato australiano. Molti visitatori ancora oggi dicono di vedere un uomo in vecchi abiti fuori moda che si aggira per le grotte, alla ricerca di qualcosa. Questi testimoni affermano che quando qualcuno si avvicina per domandargli qualcosa, la testa dell’uomo scompare. La leggenda narra che quest’uomo è niente meno che Paul Whitehead, alla ricerca del suo cuore mancante. Oltre a questa attività paranormale, spesso si odono dei canti provenienti dal tempio situato all’interno delle grotte, che riecheggia nell’aria intorno alle caverne.

the-mausoleum_bw
Il Mausoleo dove risiedeva il cuore di Paul Whitehead

Per coloro i quali leggendo sono rimasti un po’ delusi dalla chiusura del club HellFire, tanto quanto lo è ancora oggi Paul Whitehead, vi conforterà sapere che esistono diversi club Hellfire, al momento attivi. Il Trinity College e il Maynooth College, in Irlanda, vantano entrambi un club Hellfire. Ed anche il Brasenose College di Oxford, in Inghilterra, ha il suo. Queste società sono molto reticenti e poco si sa dei rituali e delle pratiche che vengono perpetrate da queste congreghe. C’è addirittura un club di scambisti a Londra chiamato “Club HellFire”, ma in tal caso si sa fin troppo bene cosa accade durante le loro feste.

E infine cosa ne è stato della Medmenham Abbey, la chiesa blasfema che fu ricostruita da Sir Francis tutti quegli anni orsono? La chiesa esiste ancora ed è una proprietà privata di ignoti. Completamente off-limits per il pubblico. Ci si chiede che tipo di famiglia abbia potuto mantenere un edificio come questo segreto e senza accesso al pubblico, per generazioni!
Purtroppo non sapremo mai cosa succede lì, tra quelle mura a porte chiuse…

_____________________________________________________

heli west wycombe
Picture By ANITA ROSS MARSHALL for News

Nestled in the pretty hills of High Wycombe (UK) countryside is a collection of underground tunnels with a deliciously dark and decadent history. The Hellfire Caves, or West Wycombe caves, are a man-made network of caves carved from natural chalk and flint stone, stretching over a quarter of a mile underground. The site has played host to a notorious 18th century cult and as such is associated with debauchery, orgies, ghost stories and the occult.

Sir Francis Dashwood, 11th Baron le Dispenser and Chancellor of the Exchequer, commissioned the caves to be dug out between 1748 and 1752. They sit directly underneath a large hill, atop which sits St. Lawrence’s church and mausoleum. All of these constructions were commissioned by Sir Francis during the same time period. Responding to extreme local poverty, Sir Francis ordered a three mile road to be built through West Wycombe and he paid local men to mine the caves for the chalk and flint. The caves are what was left behind from this “community project” and, having been dug entirely by hand, they are considered an impressive feat of engineering.

P1000632

It is highly likely that it was the intention of Sir Francis to build the caves more than he intended to build roads. For he was the notorious founder of  both the Society of Dilettanti and the HellFire Club, respectively. Both were gentleman’s dining clubs, but where on one hand the Society of Dilettanti was mostly concerned with funding the recreation of ancient Greek and Roman art, the Hellfire club was an orgy of sacrifice, pranks, alcohol and ceremonies based loosely on ancient paganism.

The Hellfire club, or the Order of the Friars of St. Francis of Wycombe, was the most prominent group of an underground 18th century secret movement. The club was formed from politicians and men from high society who met in secret to carry out socially unacceptable or even illegal acts. A large number of men are known to have attended these secret parties with Sir Francis, even Benjamin Franklin had been into the HellFire caves for this purpose! The motto of the club? – Fais ce que tu voudras/ Do what thou wilt. A motto which suited well these powerful men who felt they were above the law, above the monarchy, even above God. Those readers more informed about the occult will recognise that this motto was used frequently much later by the man who gave western esotericism an even worse name; Alastair Crowley.

Sir Francis was somewhat of a trickster and he loved to play pranks, even when extremely inappropriate. Whilst attending the Russian royal court in St.Petersburg, he showed up dressed as the King of Sweden who was a major enemy of Russia at the time. This masquerade element played a huge part of what went on inside the HellFire caves meetings. Guests would often attend dressed as characters from the Bible or from Greek and Roman religions. The intention of the clubs meetings, although mostly unknown, seem to focus of pleasure and indulgence. The Gods which it is known that they worshipped are Bacchus, Venus, Priapus and Daphne. These are ancient Gods and Goddesses most commonly associated with beauty, fertility and alcoholism.

It is supposed that the original HellFire club was not actually a cult, but more that they carried out a kind of mock ritual, similar to existing HellFire clubs today. Although no details have been recorded of the exact ceremonies that took place in these parties, eye witness accounts describe them as just that; parties. Wild and illegal, weird parties but parties non the less. It was common practice for the members of the club to invite large numbers of female ‘guests’ or prostitutes and have them take part in strange sex games and orgies. It has even been described that these women were made to dress up as nuns. Now, to appreciate how blasphemous this act would have been in the 1700s is incredible. These men would definitely have been executed if this joke was made public at the time so it is no wonder that they were secretive.

Another interesting fact about Sir Francis is that he actually bought a small church in Wycombe called Medmenham Abbey. He paid for very expensive renovations to take place there, including for caves to be built underneath it. He had phallic symbols carved into the walls and used the building for further club meetings. When he took over the church, he and the Earl of Sandwich released a small monkey into the congregation. The villagers fled in horror, believing they had seen the devil himself! I have no idea why these men were never arrested.

Paul Whitehead was a close personal friend of Sir Francis Dashwood and he served as the secretary and steward to the HellFire club. He was very disappointed when the HellFire club could eventually no longer meet and when he died in 1774 he requested that his heart would be placed in an urn and stored in the mausoleum above the caves. His family frequently took out the heart to show visitors, as was the English morbid curiosity in this era. Until in 1829, his heart was stolen by a visiting Australian soldier. Many visitors and staff report seeing a man in old fashioned clothes wandering the caves, searching. When approached head on the man disappears. Legend has it that this man is Paul Whitehead, searching for his missing heart. In addition to this paranormal activity, chanting is also often heard coming from the inner temple of the caves, echoing around the caverns.

maxresdefault

For those who long for a HellFire club as much as Paul Whitehead clearly still does, you may be comforted to know that several HellFire clubs still exist to this day. Trinity College and Maynooth College both boast HellFire clubs of their own in Ireland. As does Brasenose College in Oxford, UK. These societies are very secretive and little is known of their rungs or rituals to outsiders. A swingers club called the “HellFire Club” also exists in London, although a little too much is known about what goes on at their parties, with little left to the imagination I’m sure.

Finally, the blasphemous church which was adjusted by Sir Francis all those years back; Medmenham Abbey? It is still very much in existence and in private ownership. Totally off limits to the public. One can only wonder what kind of individual would keep a building like that secret with no public access?
You never know what goes on behind closed doors.

Fonti:

Featured image credits http://www.hellfirecaves.co.uk/
http://www.hellfirecaves.co.uk/
http://www.hellfirecaves.co.uk/history/hellfire-club/
http://www.bbc.co.uk/threecounties/content/articles/2008/09/12/hell_fire_caves_feature.shtml
http://www.westwycombevillage.com/hellfirecaves/

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s